Cornetti imperfette dal bar duemilasette

Lascia un commento

Amedeo Pazzanese, Francesco Camarda, Roberto Butelli (detto big Butellino), Felice Romano, Ornella Durazzo, Luca Cadeddu, Fabio Galli, Cicci De Gennaro e altri della loro polizia di cui non sappiamo, si trovano spesso dal bar duemilasette, che fu imperfette, per ordinare sempre nuovi Cornetti facendoli sparire e digerire velocemente.

Salomè, dai laboratori al teatro

Lascia un commento

Le studentesse del liceo Pico di Mirandola, nel corso delle lezioni dedicate a Salomé, sono rimaste affascinate dalla storia e dallo spirito della protagonista. Gli incontri, tenuti dalla professoressa Barbara Lucenti in collaborazione con Sandra Moretti e Paola Ruggeri, rispettivamente docenti di tedesco, inglese e francese, si sono sviluppati nell’ambito dei laboratori dedicati alla ‘Professione lettore’.
Nella prima giornata le ragazze hanno preso appunti visionando la presentazione e ascoltando il dialogo letterario con le docenti. In un secondo tempo le studentesse, riunite in gruppi di lavoro, hanno espresso le loro osservazioni sul romanzo, per poi declamare alcuni passi che avevano scelto e riflettere sui molteplici significati. Le conversazioni si sono dispiegate in modo creativo e galvanizzante, nella più completa parità, raggiungendo mirabili profondità. Si proseguirà nell’arricchente collaborazione in vista di una rappresentazione teatrale a scuola dedicata alla commedia Salomé. Sandra Moretti, drammaturga che insegna recitazione, sta lavorando all’adattamento del testo e ha selezionato le migliori allieve nella compagnia teatrale Fata Morgana da ella fondata.

Salomè, la rappresentazione al Pico

Lascia un commento

Alla Biblioteca Garin di Mirandola, su iniziativa del liceo Pico, é andata in scena la rappresentazione teatrale tratta da Loving Lou Salomè, culmine di un ricco percorso iniziato con i laboratori di ‘Professione lettore’ a cura delle prof.sse Barbara Lucenti ,Paola Ruggeri e Sandra Moretti rispettivamente docenti di tedesco, francese e inglese. Sandra Moretti, presidente della compagnia teatrale Fata Morgana e attrice, ha curato la regia di uno spettacolo pregno di dialoghi alti e intensi, impreziosito dai movimenti collettivi e itineranti e da musiche suggestive con la collaborazione di Francesco Bocchi, insegnante di recitazione. Il pubblico ha tributato applausi a più7 riprese alle ragazze che hanno dato anima e corpo alla meravigliosa vita di Lou Salomè, a Friedrich Nietzsche, Paul Rée, Malwida von Meysenbug, Friedrich Carl Andreas, Frieda von Bulow, Rainer Maria Rilke. Soddisfatte la dirigenza scolastica, i docenti presenti, le famiglie e i curiosi che hanno affollato la Biblioteca. Le immagini: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=362267887724953&id=206358433315900

Salomè, laboratori al liceo Pico

Lascia un commento

Good news per Lou Salomè, la studiosa ebrea di San Pietroburgo che visse con gioioso talento nei principali centri culturali europei a cavallo fra ‘800 e’ 900: scrittrice, filosofa, critica letteraria, di cinema e di teatro, infine psicoanalista disconosciuta dalla storiografia ufficiale e dai percorsi didattici, Salomè sarà ora protagonista al liceo Pico di Mirandola. Diverse copie della commedia biografica sono state acquistate dalla Biblioteca del piccolo e moderno campus sotto ai margini della città per ovviare alla gravi conseguenze del terremoto. Per quanto mi riguarda, sono stato invitato a tenere alcune lezioni dedicate a Lou Salomé in qualità di docente esterno nei laboratori pomeridiani di approfondimento. Gli incontri, costituiti dalla professoressa Barbara Lucenti, sono incentrati rispettivamente sul tema del viaggio e sulla ‘professione lettore’ e si svolgeranno in tre date dall’11 al 18 gennaio.

Il miglior liceo d’Italia è il Pico di Mirandola: lo dicono i dati Eduscopio

Salomé on Inkpantry

Lascia un commento

Thanks to Inkpantry for choosing Loving Lou Salomé: http://www.inkpantry.com/books-from-the-pantry-loving-lou-salome-by-stefano-santachiara/

Loving Lou Salomè

Lascia un commento

Here we are. Risparmiando 300 euro in un sol giorno (e 600 in un mese, buoni per l’affitto), ho evitato di rivolgermi all’informatico della cerchia di sinistra (sparito alla vigilia del lavoro, evviva!) per pubblicare il mio nuovo libro su Amazon. Come recita un antico adagio: ‘mei fer che cmander’, o meno reggiano e piú comprensibile ‘chi fa da sé fa per tre’. Che poi in tre davvero, dato che mi hanno aiutato con grande slancio Francesco Guida (tecnico alla regia e al montaggio del cortometraggio che gireremo a Castellabate) per la copertina e Alessandro della fumetteria di via Vigna Fabbri a Roma per l’adattamento del cartaceo. Avvertenza: la pubblicazione di un libro cartaceo su Amazon necessita di un lavoro di esperti, sia pure di pochi minuti; per l’ebook invece é sufficiente seguire le istruzioni del colosso americano. Insomma, non fatevi fregare. Quando scrivo di cerchia di sinistra intendo partiti, editori, agenti letterari, i molti giornalisti al seguito, burocrati negli enti locali e in miriadi di associazioni… e ora purtroppo ho a che fare con un massiccio numero di produttori cinematografici foraggiati da finanziamenti pubblici che faranno di tutto per non produrre Salomè benché producano ogni anno migliaia e migliaia di film di ogni genere, livello e distribuzione.

Ma torniamo alle belle novelle discendenti dalla mia scelta di vita d’autore di libri e sceneggiature: dal 5 o 6 dicembre sarà disponibile su Amazon ‘Loving Lou Salomè’, l’edizione inglese del romanzo biografico pubblicato a marzo con la Digital Press di Castellabate, dal quale é tratta la sceneggiatura del progetto del film depositata sempre con codice ISBN in agosto.

Loving Lou Salomè non é solo l’interpretazione di opere, epistole, pensieri di una donna meravigliosa, ma un inno alla libertà per tutte le genti, un invito a seguire la propria natura, proprio come il fiume in piena di Lou sfociato nel mare dei propri desideri.

Per chi fosse interessato, ecco il link di Amazon https://www.amazon.com/dp/1790292735

Lou Salomè, i primi pareri

5 commenti

Prima di mostrare il video che ho realizzato col cineoperatore Lazzaro Addesso, riportiamo alcuni pareri del mondo dell’informazione e del cinema indipendente.

Simona Mazzeo(giornalista de ‘La Città’ di Salerno): “Ieri sera ho avuto l’onore e il piacere di interpretare una della scene più intense dell’ultimo capolavoro letterario dell’amico Stefano Santachiara, scrittore eccellente e giornalista d’inchiesta che vanta una lunga collaborazione con “Il Fatto Quotidiano”. Presentato in anteprima nazionale, Lou Salomé racconta una storia meravigliosa con protagonista una donna di raffinata cultura che, nei circoli letterari europei di fine Ottocento inizi Novecento, ha lasciato il segno della sua avidità di sapere e ha fatto innamorare uomini del calibro di Nietzsche.  Ed io ho prediletto, tra le tante, proprio la scena dell’incontro con Fritz…”

Luisa Porrino (produttrice): “La sceneggiatura é molto bella, magistrale direi. Sono rimasta affascinata dalla descrizione e  dalla psicologia dei personaggi e dal quadro complesso che si mette in scena. Purtroppo la mia é una piccola casa di produzione e in questo momento non sono in grado di portare avanti un progetto di tale caratura”.

Ringraziando le due lettrici qualificate e gli altri che non inserisco per ragioni di spazio, ricordo che per realizzare il mio film non sono necessari grandi investimenti, ma soltanto passione, serietà e libertà.

 

Older Entries